52 pensieri riguardo “La Sara Depressa: dallo psichiatra

  1. Ciao Sara. Felice di rileggerti, un po’ mi stavo preoccupando. Anche io dovrei tornare dallo psico, ho un sacco di cose di cui vorrei parlare a qualcuno… e ho come l’impressione, visto il delirio che ho qui dentro, che l’unica persona pronta ad ascoltarmi non potrebbe che essere un professionista… oppure un altro come me… anyway. Ferie quest’anno non se ne parla… ho cambiato lavoro da pochi mesi, per cui non ne ho. Non che mi importi molto comunque, il lavoro nuovo non mi dispiace (per ora), anche se sto scoprendo tutti i limiti di essere uno dei pochi uomini in un ufficio prevalentemente femminile. Questo non è facile per niente, almeno per uno come me… tornando a te invece, è sempre interessante quello che scrivi, spesso mentre ti leggo mi vengono in mente mille domande che vorrei farti, perché ho come l’impressione che certe cose ci lasciano segni simili… oltre al fatto che entrambi non sopportiamo il 99,9% del genere umano… e poi scrivi bene, sei brava, quindi è un piacere anche solo per questo.

    Piace a 3 people

    1. Ciao caro, effettivamente ero un po’ sparita! E’ sempre un piacere leggerti, sembriamo davvero molto simili. Parlare con uno psico (o psycho?) sto cominciando a capire che aiuta davvero, spero tu possa trovare quello che ti serve 💪💪💪
      Posso chiederti che lavoro fai ora?
      Beh sarai beato tra le donne allora, anche se non so quanto sia una cosa positiva 😂
      Per le domande puoi farmi tutte quelle che vuoi! E grazie per tutti i complimenti (che non merito ma che fa sempre piacere ricevere 😂), per me è sempre un piacere leggere commenti come questo!
      Buona serata, alla prossima! 🙂

      Mi piace

  2. Sono favorevolissima a questo tipo di aiuto. Sono stata in cura per molti anni per l’ansia e gli attacchi di panico, ho fatto anche io quelle iniezioni, ci vuole pazienza,e devi trovare la forza un giorno alla volta. Non fare l’errore di pretendere troppo da te stessa, datti tutto il tempo che ti serve, e se serve, manda a cagare.chi ti è ostile in questo percorso. Un abbraccio

    Piace a 3 people

    1. Grazie mille per questo commento, mi ha fatto davvero piacere e “bene” leggere il tuo commento, la tua esperienza.
      Hai proprio ragione, a volte pretendo troppo e mi sembra tutto un fallimento, anche il mio psichiatra ha dato il tuo stesso consiglio: con calma, un passo alla volta giorno dopo giorno.
      Davvero, grazie per il tuo commento. A presto 💙

      Mi piace

  3. Normalissima sindrome terrestre. Alcuni negano la sua esistenza, e dovresti guardarti da loro, ma in realtà tutti ne soffrono, tranne forse qualche sperduta tribù amazzonica fortunosamente rimasta fuori dalla folle corsa della civiltà. Ti dico subito che l’esito è sempre mortale, e purtroppo non esiste una vera cura: tuttavia è stato osservato che coloro che inseguono le proprie passioni sviluppano anticorpi che consentono di sopravvivere anche fino a tarda età. Inoltre pare che un cucchiaino di ironia e un poco di sano menefreghismo aiutino a tenerla sotto controllo. Quindi se vuoi vivere meglio sviluppa le tue passioni, prendi la vita con umorismo, e soprattutto ogni tanto prima di pensare agli altri cerca di coccolare te stessa.

    Piace a 3 people

  4. Posso dire la mia? Nonostante avrò tutti contro?
    La mia di chi ha remato contro TUTTI mandando a fanculo un psicologo?
    NON ascoltare chi ti imbottisce di merde varie.
    MERDE, sì, TUTTI siamo depressi…TUTTI!
    I psichiatri, in genere, sono con un passo nella tomba…i chirurghi si imbottiscono di ‘ste merde.
    L’ultimo psichiatra che ho sentito parlare della sua vita era una merda, era depressa come pochi e sputtanava i suoi pazienti!
    Sì sì, BEL AIUTO!
    MANDALI A FANCULO, finchè non lo farai gli sarai succube!
    NON PRENDERE MERDE, che ti rendono DIPENDENTE DA QUELLA SITUAZIONE!
    Ti parlo da depressa cronica!
    Io VIVO con il pensiero ‘appena posso mi sparo’, mi piace l’idea di morire!
    MA SONO UNA PERSONA COMUNQUE PIù SANA DI CHI GIUDICA, perchè DA SOLA sono guarita!
    NON è FACILE, sarebbe stato facile ragionare “che bello prendo le pastiglie”!!!
    Guarda, sinceramente, AVREI TRANQUILLAMENTE POTUTO FARLO!
    Eppure ho avuto LA FACCIA TOSTA di dirmi “se lo immagino sarà”!
    FAI CIò CHE VUOI ESSERE…PONITI UN OBIETTIVO!!!

    Te lo dicono questo ‘sti stronzi?! NO!
    Per loro vale solo la PROFESSIONE…che belle persone, no?

    Piace a 1 persona

    1. Cosa sarebbe successo se mi fossi arresa?
      Se avessi dato l’OK per tutto?
      Se avessi detto ciò che c’era nella mia testa?
      Se avessi ascoltato nella mia testa?

      BUONE NOTIZIE…ESISTE UN EFFETTO CHIAMATO ‘PLACEBO’.
      potrebbero darti zucchero al posto di eroina, per te valerebbe lo stesso…perchè saresti CONVINTA che lo sia.
      CONVINCITI!
      CONVINCITI!!
      CONVINCITI!!!

      Tutto il resto è rumore, ed è il caso di ABBASSARE IL VOLUME!
      Auto dissociati dal mondo!
      SEMPLICE!
      Trattieni un po’ il respiro e fai finta di essere un fantasma.
      In questo momento HAI LA SCELTA se essere felice o no, perchè l’attuale stato emotivo è NEUTRO!
      Vale più di tutto ciò che prendi!

      Mi piace

      1. by the way…LO DICO PER TE, perchè noto che fanno danni irrecuperabili convincendo di problemi inesistenti!
        VIVI, perchè mi sono affezionata a te!

        Mi piace

    2. Santa Cleopatra 😢 😢 😢 te ne prego. Ti do ragione in tutto e in niente, dipende dalla prospettiva che posso cambiare in ogni momento della mia giornata e non solo. Percepisco la tua giusta rabbia e ne vado fiera ma fai attenzione a non averne troppa e non decidere di spararti altrimenti la guarigione non è tale. Puoi star bene (scrivo al personale) senza il medico ma non sottovalutiamo tutto e non diamo per scontato un consiglio come il migliore, se non ne conosceremo poi i risultati e i rischi. Personalmente non si sono contro, sia questo chiaro. Personalmente lo sono, che questo sia invece un po’ all’oscuro ❤️❤️❤️ Ti e Vi voglio bene. Del resto sono un’elfetta buona e fuori di cocomero. Meglio no? 😉❤️😉

      Mi piace

      1. Non è del tutto equivalente. Tutto è da regolare e non lasciare, però, che il medico ti riempia come un sacco. Noto molta rabbia in te e ti capisco più di quanto non creda. Non posso fare altro che accettare i pensieri di tutti e confrontarli coi miei, che siano giusti oppure sbagliati… questo lo capirò col confronto. La rabbia letta è quasi “percepita” al massimo. Io ho posto solo dei paletti e li chiamo dubbi. Vado fiera di te quanto dei miei dubbi. L’eroina è un caso da non precisare in un simil come contesto. Si scrive di neurolettici, psicolerttici, psicofarmaci e benzodiazepine? Ok ci ragiona sopra, con un po’ di respiro e meno rabbia e forse la alternativa alla penosa vita, da qualche parte si trova. Lo auguro, non posso regalarla io ❤️ questo cuore invece si… Ma è forse troppo poco. Conosco una persona eccezionale (contro i farmaci) ed è un nostro amico blogger. Spero tanto che possa essere di passaggio. Io posso solo chiederglielo con WhatsApp ora. Non oso scrivere altro se non un ti e Vi abbraccio con voglio tutti bene col 💖 Sabry

        Mi piace

      2. No, droga è qualsiasi principio attivo incluso la teina.
        Inoltre l’unica differenza è la motivazione, non a caso l’eroina la si usa tutt’ora in medicina tramite anti dolorifici.

        Piace a 1 persona

      3. Non conosco i principi attivi di sicuro in quanto non sono un chimico. Intendo solo fare la differenza tra un buco di eroina e farsi un thèa . La mia era solo in risposta ma non faccio il medico di nessuno bensì mi ero limitata a dare, in consiglio vano, un mio parere sui farmaci che conosco e a chi li ha paragonati. Ti ringrazio, se qua siete tutti scienziati io non vado avanti a commentare! Do un abbraccio a il tizio che si sentite perduto (leggendolo nei commenti a cui rispondevo). Il resto della discussione la lascio a te e agli altri esperti.

        Piace a 1 persona

      4. Forse non capisci nemmeno me che ho scritto sin troppo. Primo io ho espresso il mio parere. Secondo: trattasi del mio contributo come vale per tutti gli altri contributi letti e non da finti professori ma da gente comune. Terzo: dei farmaci che prendo non ho mai scritto nulla. Quarto: leggo sempre il foglietto illustrativo e dal thèa all’eroina ce ne corre caro dottore. Quarto: anche tu non leggi e ti prego di farlo ora in quanto ospiti in un Blog non tuo e non desidero una polemica tra me e te del tutto inutile; infatti scrivevo che non desidero andare avanti. Ora se ti piace o se non ti piace, io non vado oltre. Mi dispiace per chi soffre e mi dispiace per chi legge la nostra “bassa chat”. Posso chiederti di non far caso che io esista prima di scrivere che mi drogo per favore? Non prendo nemmeno un’aspirina per quanto può esserti d’aiuto saperlo. Ora io chiudo oppure blocco il sito e mi dispiace per chi ne soffre in quanto amica blogger ma i “so tutto io” mi affievoliscono la voglia di scrivere inutilmente. Ciao! (chiuso per me, scrivi ciò che vuoi – l’ultima parola – )

        Mi piace

      5. Non commentavi…in quanto fai la figura della pirla non informandoti!(droga è tutto…quindi ho espresso la parola in quanto significato…ergo sì ti droghi! 😂 cosa dovrei dire? Italiano è diventato un optional? Il lessico è inutile?)

        Mi piace

      6. Personalmente è peggio fare i copia e incolla e dare della pirla a me. Migliora le tue qualità e prossimamente ti riavrò tra i bene detti. Per ora, ti ho tra i vergognosi che dovrebbero farsi vedere e per me sarebbe pure peggio. Continua a scrivere e divertiti da solo a insultar chi desideri. Io ti ho messo nei meandri dello Spam e dei bloccati e, se basso volevi presentarti, basso sei riuscito nel tuo intento. Ora ho da fare cose più serie, tipo vivermi la mia giornata. Grazie!

        Mi piace

      7. Al contrario…io commento SCIENTIFICAMENTE…ti sto dicendo STAI PRENDENDO DROGHE PESANTI IN DOSI LEGGERE…vuoi fingere di prendere una caramella? Ci sta, ma non è così…o prendi alcool o oppio o cocaina o mdma… il 90% oppio o alcool…

        Mi piace

      8. Curiosità: ti sei informata sui PRINCIPI ATTIVI(dicasi ‘droga’ da cui ‘drogheria’ sinonimo di ‘farmacia’)?
        No, perché a lei basta una canna di cannabis ad uso medico e stop! 😅

        Mi piace

    3. Mmh… da una parte hai ragione, dall’altra non saprei! Nel senso, se fossi effettivamente in grado di fare tutto da sola probabilmente a un certo punto ci sarei riuscita a furia di provare e riprovare. Ti assicuro che prima di arrivare a questo punto ho tentato un bel po’ di strade, ho fatto tentativi più o meno fallimentare e la mia vita è diventata sempre più infelice e più difficile da gestire.
      Forse potrei decidere di andare avanti sentendomi così, trascinandomi in avanti…ma io voglio provare a vivere, vivere felice, vivere senza l’ossessione della morte e di quanto tutto faccia schifo.
      Forse sono utopistica, mah. Vedremo!
      Ti ringrazio molto per il tuo commeto, è sempre di conforto comunque leggere persone che stanno bene, reagiscono e tirano fuori la grinta 💙
      A presto!

      Piace a 1 persona

      1. Ma io te lo dico PERCHÉ CAPISCO cosa vuol dire VIVERE IN ANSIA!
        Il problema è che, una volta FINITO l’antibiotico?
        Rischi di essere ESCLUSA!
        Più tosto incazzati o atteggiati da vera STRONZA…ma ciò che scrivi peggiora la situazione!
        Credimi!
        REAGISCI!
        TI CAPISCO…non direi MAIIII “non fai fatica”!
        MAAAAIIIII!
        Ma, appunto, È QUI CHE DEVI FARE FATICA!
        Ti sembrerà assurdo, TUTTI TI DARANNO CONTRO(“povera sfigata”), ma è QUI che ti impegni!

        BASTA VOLERLO…ma se ti fanno credere il contrario!

        Mi piace

  5. Ti mando un forte abbraccio, tesoro: spero che starai meglio presto, così potrai fare il confronto tra i tuoi pensieri e rispondere alla domanda, “Ma sono io che penso queste cose o le penso perché soffro di depressione?”💙💙💙

    Piace a 2 people

  6. Ciao, riguardo alla domanda, dimostra una cosa che non necessitava dimostrazione alcuna: le persone depresse sono sempre le persone intelligenti. Lo sapevi/ci hai fatto caso? Me lo disse il mio psicologo, forse per darmi conforto. Forse non sospettando che da quel momento desiderai come non mai di essere più stupida ma serena 🙂 In bocca al lupo per il tuo percorso. Da questo lato pure la nave è pesante, ma per fortuna ci son gli affetti che aiutano a remare.

    Piace a 3 people

    1. Ciao cara! Mah, non sono poi così intelligente eh, ho imparato a scrivere “qual è” senza apostrofo da molto poco tempo 😂
      Scherzi a parte, forse “noi” abbiamo solo una sensibilità un po’ più alta perché a volte (o almeno, per me è così) è come se si percepisse tutto quanto in maniera così amplificata ed esagerata da essere quasi spaventoso…
      Come dice Daisy in “Il grande Gatsby” quando parla di sua figlia “spero sarà una stupida: è la cosa migliore che una donna possa essere”.
      Grazie mille, sembrerà sciocco ma anche leggere tutti i vostri commenti mi aiuta assai 💙
      A presto!

      Mi piace

  7. “con la depressione non si scherza”—-> frase retorica ed inflazionata usata da chi ha poco da dire, ti consiglio vivamente un immersione, seppur momentanea, nel trash italiano. Urge visione di “Alex l’ariete” e “Chicken Park”

    Ciau ciau

    Piace a 2 people

    1. Per fortuna invece si può (e si riesce?) a scherzare proprio su tutto u.u altrimenti sì che sarebbe un dramma!
      Mi sa che hai proprio ragione e che seguirò presto i tuoi consigli, sempre moooolto ben accetti 😝
      A presto! 💙

      Mi piace

  8. Formidabile articolo Sara ed anche con superba ironia. Io personalmente, di auto ironia si me, ne faccio colazione, pranzo e cena. Sono felice di poter leggere quanto pensi/penso di queste categorie di folli medici sempre pronti a fornirci di caramelle non del tutto alla menta e sono felice del pensiero che hai su la psicologia, non medicina ovviamente. Stupenda la frase “ma se io non sono la mia malattia, allor chi sono” e altre che ho letto e mi ha no tirata su di morale. Io? Io so di non “essere” e non me ne preoccupo affatto. Altri son pieni di sé ma non han capito di “esserci” ancor meno di quanto si possa immaginare. Essi tendono nella norma a distorcere la realtà con altre alternative ma usando strade perverse e letali (alcool, droghe e quante altre cose ancora). Realtà non piacevoli, le vado io distorcendo, come on questo momento, guardando la luna sul Lago Maggiore dopo il bagno della una di notte e dopo aver tentato di guardar Marte, in eclissi con lune e sole e Giove e Venere. In tanti, perché da sola, sono ben felice. Se vuoto il lido, sarei starà contornata da esseri umani… cosa, questa, che mi fa supporre della loro esistenza e ne sono più che preoccupata. La serotonina? Mha! Io mi compero la Lindt, e me ne faccio una scorpacciata non da poco. Fidati di chi NON conosci e mai il contrario. Ho amiche fidate che non vedono l’ora di vedermi girata di spalle… la ultima, mi inquieta parecchio. Mi fa piacere, invece, che ti abbia beccata sveglia come me in un momento dove anche io sto riflettendo nella totale inutilità (per gli altri) ❤️❤️❤️ Con permesso, un Reblog 💖 me lo concedi vero? Ti metto nei preferiti se scrivi spesso di queste argomentazioni con la medesima autoironia. Mercí 😉😉😁 Sabry

    Piace a 1 persona

    1. Ciao carissima, è sempre un piacere leggere i tuoi super commenti e le tue esperienze 💙
      Ahaha la Lindt è in effetti una grande alleata insieme alla Ferrero (Nutella, vieni a me) ma forse a volte serve anche qualcosina in più, non so. Devo ancora capirlo.
      Vedo che siamo entrambe sveglie a orari spesso impossibili, speriamo di riuscire a fare qualche sonno tranquillo prima o poi!
      Grazie cara, riblogga tutto quello che vuoi 💙

      Mi piace

  9. Allora scrivi Ragazza di Fuoco, scrivi.
    Cose brutte oppure belle,
    cose argute o scioccherelle.
    Però tu scrivi Ragazza di Fuoco, scrivi.
    Perché verrai giudicata non per ciò che hai fatto,
    ma per il calore e la passione con cui l’avrai fatto.
    Quindi scrivi Ragazza di Fuoco, scrivi e ardi per noi.

    🙂

    Piace a 1 persona

  10. Ciao, secondo me fai bene a pensare alla morte perché è un passaggio inevitabile. Tipicamente noi occidentali cerchiamo di non parlarne e credo sia un enorme errore. Guardare in più ampia prospettiva la propria vita e chiedersi cosa vi sia oltre lo ritengo sinonimo di intelligenza e saggezza. Dan

    Piace a 1 persona

    1. Hai sicuramente ragione, ho sempre ritenuto naturale pensare alla morte già dall’adolescenza ma nel tempo è il mio modo di pensarci ad essere cambiato virando in un pensiero “malsano”, che ho bisogno di correggere.
      Grazie per il commento, intelligenza e saggezza dubito siano parte di me 😂
      Alla prossima, Dan!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...