Pubblicato in: film, Senza categoria

Film Brutt: Brittany runs a marathon

No ragazzi io con questo film ho davvero sfiorato un esaurimento nervoso.
Ero a tanto così dal lanciare tutto.
“Brittany runs a marathon” (lo trovate su Prime Video), del 2019 diretto da  Paul Colaizzo, mi ha portata al limite; se da un horror posso accettare una sceneggiatura pessima, in quella che dovrebbe essere una brillante dramedy non posso soprassedere.
Dunque non mi resta che incazzarmi come un piccione scacciato da una fetta di pizza.

Brittany non si ferma più - Film (2019) - MYmovies.it

Il film parla di questa ragazza, Brittany, 28 anni, disoccupata, beve un sacco ha una vita sregolata ed è in sovrappeso; la prima riga della trama su Prime Video è questa:
“Esilarante ed estroversa, Brittany Forgler è la migliore amica di tutti tranne che di sé stessa.”
Posso dire una cosa spoiler? Lei non è la migliore amica di nessuno, è una fastidiosissima persona con cui non si può fare una conversazione normale perché ha la maturità di un macaco che ha preso una botta in testa.

Ma iniziamo col film, c’è lei che lavora all’ingresso di un teatro o qualcosa del genere e lei passa il suo tempo facendo l’idiota.
CIOE’ LEI SUL POSTO DI LAVORO SI METTE A CANTICCHIARE, A FARE BATTUTE CRETINE CON I CLIENTI CHE VOGLIONO SOLO ENTRARE A SEDERSI, C’E’ LA CAPA CHE A UN CERTO PUNTO VUOLE FARLE UN DISCORSO SERIO E LEI SI METTE LO SCOTCH SUL NASO PER IMITARE UN MAIALE, MA COSA STRACAZZO MI STO GUARDANDO IO IN UN SABATO SERA GIA’ DI PER SE’ TRISTE E DEPRIMENTE?!
LA CAPA E’ Lì A DIRLE CHE E’ SEMPRE IN RITARDO, TUTTI DEVONO FARE GLI STRAORDINARI PERCHE’ LEI E’ UN INCAPACE E COSA FA? Fa finta di ricevere una chiamata, si mette un volantino a mo’ di cornetta e fa una battuta di merda.
Ora.
Io, così, di primo acchito, ti tirerei una testata così forte, ma così forte Brittany che come minimo finisci in Papua Nuova Guinea. MINIMO. COGLIONAAAAAAA

Ah, questi erano i primi cinquanta secondi di film. Letteralmente.

Per farci capire che lei è una persona meravigliosa ci fanno vedere che mentre cammina per strada strafogandosi di schifezze si ferma per fare una smorfia a una bambina, facendola ridere.
Anche io faccio smorfie ai bambini. Di solito non è per farli ridere ma per esprimere la repulsione e il disgusto che mi provoca guardarli, ma è la stessa cosa no?

La nostra Brittany va dal medico -anche qui scenette che volevo piantarmi una forchetta nel palmo della mano così che il dolore all’arto mi potesse distrarre dal dolore al cervello, vi dico solo che lei a un certo punto troverà ilare mettersi il camice al contrario con sommo imbarazzo del medico- e il responso è che lei è obesa e deve dimagrire se no il suo fegato la abbandonerà presto.
Parbleau, grande sorpresa sugli spalti neh?
Non che sia una bella cosa da sentirsi dire, lo capisco, ma se sei più larga che alta e hai un quoziente intellettivo verosimilmente umano forse ti aspetti delle ripercussioni fisiche, no? Poi se vuoi sciaquarti le balle di questa diagnosi e continuare a mangiare gelato col mestolo per me non c’è problema, però bisogna essere onesti. 

Decide dunque di iscriversi in palestra, va a parlare con il personal trainer che le dice che il costo minimo è 130 dollari e lei sclera: parte con uno sproloquio sul fatto che la gente può rimettersi in forma gratuitamente in strada dicendo una cosa tipo “quello costa zero mentre da voi 130 dollari, vi rendete conto?” SCUSAMI TANTO CARA MA ALLORA VAI, NO? VAI E CORRI, FORREST GUMP DI QUESTO GRANDISSIMO CAZZO, VAI A CORRERE SOTTO LA PIOGGIA, VAI A CORRERE CON LA NEVE, VAI A CORRERE QUANDO CI SONO SETTECENTONOVANTA GRADI CENTIGRADI E NON ROMPERE I COGLIONI A CHI STA FACENDO IL SUO LAVORO! SE E’ LA STESSA CAZZO DI COSA PRENDI LE TUE ZAMPETTE E CORRI IN MEZZO A NEW YORK, TANTO SARA’ PIENO DI PARCHI E NON MORIRAI RESPIRANDO LO SMOG DI MILLE MILIARDI DI AUTO, VAI TRA!
E’ OVVIO CHE SI PUO’ FARE ATTIVITà FISICA A COSTO ZERO MA LA PALESTRA E’ COMODA, COSA CAZZO VUOI? CHE RAGIONAMENTO E’ IL TUO?
Posso anche spendere un euro e trenta per cenare con pasta e tonno, ma devo andare in tutti i ristoranti del mondo a farglielo notare o sono abbastanza furba da non scassare le sacche scrotali al prossimo?
Nessuno ti costringe a fare un abbonamento, cosa rompi le palle a quel povero allenatore! Ma perché nessuno la manda affanculooooooooooo

Va beh la sera ha un crollo emotivo e piange così tanto che la sua vicina del piano di sotto -che Brittany fin’ora ha insultato ogni scena perché lei a differenza sua fa jogging ed è in forma- va a chiederle cosa succeda e cominciano a parlare e Brittany, CHE VI RICORDO DOVREBBE ESSERE LA PERSONA PIU SIMPATICA E BUONA DEL MONDO, le fa “la tua vita è facile della mia, non mi serve la tua pietà”.
S C U S A M I?
Ma io altro che testata, io ti lancio un coltello al cuore.
MA COSA MINCHIA NE SAI DELLA MIA VITA, MA COME TI VIENE IN MENTE DI DIRE UNA COSA DEL GENERE, MA COSA CAZZO VUOI DA TUTTO IL MONDOOOOOOO MADONNA BRITTANY SPUTA IN ARIA E ASPETTA CHE LA TUA SALIVA TI RICOLPISCA!
E infatti quella, gentile fin oltre l’umanamente comprensibile, le fa che sta divorziando e ha situazioni di melma anche lei. Madonna mia, ma cosa dai spiegazioni a questa capra…

Saltiamo cose se no non finisco più ragazzi, perodnatemi.
Si unisce al gruppo di corsa collettiva della sua vicina (boh) e qui conosce Seth.
C’è l’incontro che fa quasi sorridere (dico quasi perché in realtà non è mai divertente questo film, mai, neanche per sbaglio) lui sta praticamente collassando per finire la corsa e spiega che deve  farlo per dimostrare a suo figlio di essere figo così che lui sia fiero del padre.
Il dialogo è il seguente.
“Lo faccio per mio figlio, l’altro giorno mi ha chiesto: ma tu sei la mia mamma’?
” che considerando che Seth è gay mi da già sui nervi così, ma non contenti hanno deciso di rincarare la dose “ma allora perché ti comporti in modo così femminile?”
SCUSAMI?
S C U S A M I?
PRIMA DI TUTTO DA QUANDO SE UNO NON CORRE SEDICIMILA CHILOMETRI AL GIORNO E’ FEMMINILE? MA ANCHE FOSSE COSA C’E’ DI MALE NELL’AVERE DEI TRATTI FEMMINILI? MA POI COSA CAZZO VUOI BAMBINO DI MERDA?

A me queste frasucole da quattro soldi danno sui nervi, mi sento proprio pulsare la vena sulla tempia quando le sento perché PER GIOVE possiamo piantarla? Ma sentite davvero il bisogno di infilare queste battutine perché se no non sapete far ridere?
Possiamo smetterla di pensare che un uomo con atteggiamenti non canonicamente virili sia da deridere? Madonna che sberle a tutti, personaggi, sceneggiatori, me stessa che ho aperto questo film, TUTTI.

ANDIAMO AVANTI SE NO SCLERO MALE, questi corricchiano, scorirbandano qua e là, ‘na rottura de cojoni assolutamente INUTILE.

Brittany comincia a perdere chili su chili, diventa sempre più in forma e decide anche di provare a trovarsi un lavoro.
Sarà un lavoro vero? Qualcosa di umile tipo cassiera, addetta vendite, roba per cui non ci vuole una laurea ma è un lavoro dignitoso?
No.
Si propone di fare la babysitter.
La tipa le chiede “potresti farmi vedere come si pratica la CPR?” e lei non sa neanche cosa sia e sembra che le abbia chiesto una cosa assurda.
Ora.
Tu vuoi avere la responsabilità di un infante e non sai neanche cosa fare in caso di emergenza, ma non ti senti una deficiente già così? Io non ti affiderei neanche un Cicciobello, e io odio Cicciobello.

Per dimostrarci ancora un po’ quanto sia una persona pessima, trova lavoro come pet sitter e mentre i padroni vanno in vacanza lei deve andare a casa loro e occuparsi di un cane.
Occuparsi del cane, ripeto.
E quindi giustamente nella scena dopo la vediamo suonare il loro pianoforte, indossare le loro pellicce, saltare sul loro letto, mangiare il loro cibo…MADONNA MA IO TI RIEMPIREI DI BOTTE, te la faccio fare a calci la maratona! SEI UN CAZZO DI PARASSITAAAAA DOVEVI ESSERCI TU NEL FILM DI BONG JOON HO! 

E per di più anche il tipo che dovrebbe stare a casa di questi qui la notte fa la stessa cosa, si è insediato lì e vive a scrocco nella casa vuota E LORO SI INNAMORANO! MA COSA STO GUARDANDO, QUESTO E’ NATGEOQUALCOSA E QUESTO E’ L’INNAMORAMENTO DI DUE SCARABEI STERCORARI!? E SI METTONO A VIVERE Lì! A CASA DI QUELLI CHE LI PAGANO COME PET SITTER! MA VOI SIETE MALATI

Va beh, saltiamo scene, saltiamo scene, lei litiga e tratta tutti male quindi mangia quindi va a correre circa settanta ore al giorno e si fa male alla caviglia quindi non può partecipare alla maratona, va a stare a casa della sorella e di suo marito che si è sempre occupato di lei.
Festa di compleanno di Demetrius, arriva una coppia: lei in sovrappeso, lui no.
E Brittany fa una scenata orribile in cui umilia la donna dicendole che è obesa, coperta di rotoli di grasso, che il suo fidanzato non la può amare e che tutti li giudicheranno ma non avranno il coraggio di dirglielo in faccia.
Brittany, ma prendi il primo Frecciarossa che trovi e vattene affanculo!
Ovviamente lei dice quelle cose perché le pensa di sé stessa ma se questa dovesse essere la tua giustificazione nella vita vera avresti quantomeno un occhio nero, cara.
Discorsone motivazionale con il marito della sorella che le dice che deve smetterla di essere così orgogliosa e permettere alle persone di starle accanto, aiutarla e amarla, e poi Britt, top codarda, manda un mazzo di fiori a quella che ha insultato chiedendole scusa, quella le risponde tutta gentile, insomma tutt’appost.

Torna a casa, fa pace con tutti, trova lavoro, si mette col tipo con cui ha invaso la casa facendo da dog sitter, vive da sola, trova lavoro, corre la maratona un anno dopo e insomma va tutto meravigliosamente bene, tranne a me che ho un tic all’occhio e vorrei bermi della candeggina.

FINE.

A parte la protagonista fastidiosissima è proprio la storia a non piacermi, è una roba già vista e rivista: personaggio grasso, fallimentare, triste e solo comincia a fare uno sport, dimagrisce senza enormi sforzi e magicamente diventa una persona di successo e piena di supporto.
Ora, capisco che le cose possano essere collegate, per carità, fiducia in sé stessi, bla bla bla, però cazzooooo possiamo trovare nuovi spunti nel 2020 per fare film?! Por favor?
Ma poi io non ho visto la minima fatica di Brittany a dimagrire, io penso che per una persona in forte sovrappeso sia molto più difficile di così perdere chili su chili… Boh va beh io questo personaggio l’ho odiato e a ripensarci mi sale la bile, vado a guardarmi qualcosa di più divertente tipo tagliarmi un dito.

Voi ragazzuoli miei come ve la passate? Cosa combinate? Avete mai corso una maratona o le uniche della vostra vita sono quelle di serie tv?
Io ormai anziana visto che ho compiuto 26 anni mi ritiro per deliberare.
Hasta la pasta!

Autore:

Amante di: Libri Film Serie tv Sarcasmo Black Humor Tutto ciò che è politically scorrect Gin Tonic, Jamaican Mule. Se avete alcolici sorprendenti da proporre contattatemi pure. Se vi va di scambiare quattro chiacchiere: pensierispelacchiati@gmail.com

17 pensieri riguardo “Film Brutt: Brittany runs a marathon

  1. Un film del genere lo spegnerei dopo nemmeno un minuto visto che a quanto pare rappresentano tutta l’insulsaggine dell’americano medio che mi da ai nervi al solo pensiero. E per inciso, correndo…ma se sei molto sovrappeso prima occorrerà camminare e iniziare a correre solo gradualmente e dopo un po’, dicevo che io per tornare a 90kg partendo da 115 ci misi due anni e mezzo! Gli americani con questi film rappresentano una vita che non esiste ed infatti realmente sono tutti straobesi come tanti lottatori di sumo!

    Piace a 1 persona

    1. Ammetto che ho pensato di spegnere dopo cinque minuti, poi ho deciso di stringere i denti e andare avanti con la stessa aria addolorata di Aragorn che prima di voltarsi e fronteggiare i mostri mormora “per Frodo”. Io ho detto “per i miei Spelacchiati”.
      Film brutto sotto ogni punto di vista, BAH.

      "Mi piace"

  2. Buoni 26 anni!💖
    Qui solo maratone di serie tv, adesso sto maratonando InuYasha da vera professionista – cioè senza cercare di scoprire per quante puntate consecutive sono stata incollata davanti allo schermo.

    "Mi piace"

  3. comunque se vuoi un consiglio di un film giallo che ho visto l’altra sera, Cena con delitto. Lo puoi trovare su Prime Video. Molto originale, trama: Un investigatore e un soldato si recano in una lussureggiante tenuta per interrogare gli eccentrici parenti di un patriarca morto durante le celebrazioni del suo ottantacinquesimo compleanno. Un misto moderno tra l’investigatore Poirot (credo si scriva così) e Sherlok Holmes.

    Piace a 2 people

  4. Ahhahah mi hai fatto riderissimo! Mentre non mi fa ridere ma mi provoca una certa acidità di stomaco pensare ceh – come ha saggiamente osservato qualcuno quassù – una trama del genere abbia strappato sonore e sole risate, alla platea media americana. E parlo con cognizione di causa perché ho (purtroppo) a che fare con americani tutti i giorni e basti sapere che non capiscono le battute – a meno che non abbiano una laurea a Yale, Stanford o Harvard, diciamo. Diversamente: sorry, I don’t get you..?!! ARRGGGG MA A CORSA LONTANO DA QUESTA GGGENTEEE!!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...